ALIMENTI CHE FANNO DIMAGRIRE LE GAMBE - Dr.ssa Cultrera Concetta

ALIMENTI CHE FANNO DIMAGRIRE LE GAMBE

alimgambe

Per avere delle gambe snelle l’alimentazione gioca un ruolo importante e gli esercizi fisici e la palestrasenza una giusta dieta non sono sufficienti.

Di seguito alcuni consigli per snellire le gambe:

  • Consumare molta frutta e verdura che contengono acqua e permettono di combattere la ritenzione.
  • Fare attenzione ai condimenti ed evitare le fritture.
  • .Bere molta acqua che elimina le tossine, idrata i tessuti e trasporta sostanze nutrienti alle cellule.

Quali alimenti assumere

Centrifugati di frutta e verdura : Magari da bere a metà mattinata o nel pomeriggio. Un esempio potrebbe essere una buona centrifuga di cetriolo, mela verde, sedano, qualche rametto di rosmarino e radice di zenzero: gustoso e drenante.

Frutta e verdure: Una corretta alimentazione per dimagrire le gambe prevede il consumo di frutta e verdura. Questi cibi riducono i grassi accumulati e forniscono fibre. Da consumare a pranzo e a cena ci sono pomodori, zucchine, carote, finocchi, cavolo, cavolfiore, broccoli, asparagi, spinaci cetrioli, cipollotti novelli e peperoni.

Per quanto riguarda la frutta; banane, datteri , albicocche ananas, frutti di bosco e mirtilli. Riequilibrano la circolazione sanguigna e combattono gli inestetismi della cellulite sulle cosce. La frutta e la verdura che contengono potassio allontanano il sodio in eccesso dai tessuti.

 

Pasta, legumi, carne e pesce : Eliminare il grasso dalle gambe significa anche non esagerare con carboidrati, modera le porzioni e preferisci la pasta integrale. Alle carni rosse e a gli insaccati (da ridurre) sostituire carne bianca (pollame), piatti a base di pesce, legumi e patate.

Cibi da evitare

  • Dolci e zuccheri raffinati: Evitare zucchero raffinato. Meglio usare lo zucchero di canna integrale. Abolire i dolci. Non mangiare la farina raffinata povera di nutrienti ma preferire quella integrale. È’ ricca di fibre e migliora il processo intestinale.
  • Alcolici e bibite industriali: sono ipercalorici, gonfiano e non sono naturali.
  • Latticini: burro, panna, formaggi sono troppo grassi. Meglio privilegiare la ricotta fresca poco calorica e leggera.
  • il sale: è già contenuto naturalmente negli alimenti. Infatti, il nostro fabbisogno giornaliero di sodio è già coperto in questo modo. Aggiungere sale agli alimenti vuol dire aumentare quantità di sodio non necessarie nel nostro organismo. La conseguenza è un aumento di ritenzione idrica nelle gambe e ristagno delle tossine nel corpo.

Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online