I benefici provati delle mandorle - Dr.ssa Cultrera Concetta

I benefici provati delle mandorle

mandorle

Le mandorle sono fra gli ingredienti tipici della dieta mediterranea, vengono consumate secche durante tutto l’anno e si trovano fresche solamente in tarda primavera. Nutrienti, deliziose e versatili in alcune zone del nostro Paese se ne producono in grandi quantità e fanno parte della tradizione culinaria per le ricette più varie. Sono, infatti, molto utilizzate in pasticceria ( sia come ingrediente sia come ornamento di diversi dolci) per accompagnare aperitivi, come spuntino e sono anche uno “spezza-fame” gustoso e sano.

Le mandorle sono una fonte di energia molto importante per il nostro organismo contengono, infatti, importanti nutrienti tra cui: vitamine (riboflavina, vitamina E, J, A, B1, B2, B3, B5 e B6); sali minerali (manganese, magnesio, calcio, cloro, ferro, potassio, zinco, selenio, rame e fosforo); trigliceridi (grassi monoinsaturi); polifenoli; fibre; amminoacidi (acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina); laetrile.

Le proprietà delle mandorle contribuiscono a:

  1. Combattere il colesterolo: Le mandorle riescono a contrastare l’alto livello di colesterolo LDL (cattivo) per merito dei grassi monoinsaturi e polinsaturi che esse contengono, ecco perché non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione regolare di chi soffre di ipercolesterolemia.
  2. Tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue:       Grazie alla buona componente proteica e grassa, alla presenza di magnesio e alla bassa percentuale di carboidrati, le mandorle sono un alimento perfetto per limitare l’assorbimento di zuccheri nel sangue, diventando così un componente utile da inserire nelle diete alimentari per i diabetici o per chi soffre di patologie similari.
  3. Rafforzare le ossa : Le mandorle sono ricche di diverse sostanze nutritive capaci di aumentare la densità minerale ossea. Da qui i vantaggi ricavati  da tutto il sistema scheletrico in termini di rafforzamento. Per questa loro caratteristica le mandorle dovrebbero far parte in particolar modo del regime alimentare degli anziani e di chi è affetto da osteoporosi.
  4. Contrastare l’anemia : Le mandorle aiutano a combattere l’anemia, in quanto possiedono un alto valore nutritivo, inclusi ferro e vitamine, in particolare quelle del gruppo B. Le mandorle sono fra i cibi da mangiare in caso di carenza di ferro.
  5. Ridurre le infiammazioni : hanno proprietà antinfiammatorie in particolare quelle localizzate nei reni e nell’intestino.
  6. Ridurre i fattori di rischio per la salute cardiovascolare : preservano la circolazione ed il cuore dai danni dell’età e dei grassi evitando l’accumularsi di placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni.
  7. Proteggere da ictus e infarto e mantenere equilibrata la pressione sanguigna;
  8. Smorzare la fame : Perfette quindi per chi è a dieta. Aiutano a sentirsi più pieni, facendo sì che si assumano meno calorie totali.
  9. Aumentare le difese immunitarie e dare energia al nostro organismo: sono consigliate in determinati momenti in cui l’organismo ha particolarmente bisogno di energia: gravidanze, convalescenze, attività sportiva, superlavoro fisico ed intellettuale. Questa proprietà si deve in particolar modo alla buona percentuale di manganese, rame e riboflavina.

Inoltre : Le mandorle sono leggermente lassative (ottime contro la stipsi) ;aiutano in caso di menopausa e sindrome premestruale, migliorano l’umore ( il latte di mandorla, in particolare, ha proprietà antidepressive e antinfiammatorie) e sono considerate delle vere e proprie alleate in termini di bellezza. Le proprietà antiossidanti limitano i segni del tempo sulla pelle, le grandi proprietà nutritive prevengono l’insorgenza di brufoli e punti neri e per quanto riguarda i capelli sono compagne preziose perché contrastano problemi di secchezza cutanea e forfora.

La parte più benefica delle mandorle sembra essere la loro pelle in quanto è ricca di antiossidanti tra cui fenoli, flavonoidi e acidi fenolici tipicamente presenti nelle verdure e nella frutta.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online