I CIBI CHE FANNO BENE ALLA VISTA - Dr.ssa Cultrera Concetta

I CIBI CHE FANNO BENE ALLA VISTA

vista

Il nostro stile di vita sempre più frenetico che implica passare ore davanti al computer, vivere in città piene di smog e mangiare cibi spazzatura potrebbe danneggiare la nostra vista. A tal proposito prestare maggior attenzione a quello che mangiamo può impedire che ciò accada: una corretta alimentazione, infatti, aiuta a proteggere i nostri occhi e a mantenerli giovani. In estate poi gli occhi devono essere accuratamente protetti dai raggi solari. Le giornate si allungano e l’esposizione aumenta, per questo oltre ad indossare ottimi occhiali da sole è necessario adottare una corretta alimentazione che sia in grado di nutrire adeguatamente i delicati tessuti che compongono i bulbi oculari (congiuntiva, cornea, cristallino, retina).

Una dieta equilibrata ricca di carotenoidi, licopene, acido folico, vitamina A, C ed E, acidi grassi omega-3, antocianosidi e selenio fornirà ai tessuti oculari i nutrienti più importanti per proteggerli dai raggi solari, che a loro volta rappresentano la causa principale di numerose patologie come congiuntiviti, cataratta, retinopatie e neoplasie.
Di seguito gli alimenti considerati più salutari per la nostra vista:

  1. Melone : Questo frutto estivo contiene carotenoidi, i pigmenti responsabili del bel colore arancione: una vastissima schiera di molecole (ne sono state individuate circa 600 forme diverse) di cui una sessantina di esemplari viene convertita in vitamina A all’interno del nostro organismo. Tra questi il più operativo sembra essere il beta-carotene.
  2. Albicocche : una seconda fonte inesauribile di carotenoidi sono le albicocche. Non solo carotenoidi, le albicocche contengono anche sali minerali in ottima quantità e quindi sono un toccasana rivitalizzante in caso di stanchezza e spossatezza.
  3. Mirtilli: Sono ricchi di antocianosidi, preziosi antiossidanti che proteggono i delicati capillari della retina, rinforzandoli e migliorandone l’elasticità. I mirtilli hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che si evidenziano principalmente nel cervello e nei tessuti muscolari, inclusi quelli che assicurano i movimenti dei globi oculari.
  4. Peperoni: Consumati crudi sono una fonte eccellente di vitamina C: È proprio grazie alla sua presenza che la vitamina E può essere “attivata” e svolgere la sua funzione di potente antiossidante, proteggendo i tessuti oculari e la pelle dai danni dei raggi ultravioletti del sole.
  5. Pomodori: In estate non devono mai mancare sulle nostre tavole perché fonte indispensabile di licopene, un potente antiossidante che appartiene alla famiglia dei carotenoidi. Questa molecola agisce come “filtro solare” proteggendo dai raggi ultravioletti tutti i tessuti oculari e soprattutto la retina. Per essere assorbito e diffuso rapidamente all’interno dell’organismo il licopene deve essere “cotto”. La classica salsa di pomodoro è infatti il condimento ideale.
  6. Insalate: La retina è una struttura ben vascolarizzata. Grazie a questa ricca rete di capillari riceve il nutrimento necessario affinché le sue cellule possano svolgere le loro funzioni. Un bel piatto di insalata, grazie alla presenza dell’acido folico, assicura una corretta produzione di globuli rossi garantendo così una buona ossigenazione alle cellule.
  7. Uova: Il tuorlo è una buona fonte di vitamina A, indispensabile per la visione notturna. Una carenza di vitamina A (o di beta-carotene) può quindi alterare la capacità visiva nel crepuscolo e al buio, inoltre può danneggiare anche la congiuntiva e la cornea per ostruzione dei dotti lacrimali.
  8. Mandorle: Sono ottime fonti di vitamina E, un potente antiossidante che agisce in difesa delle membrane cellulari (“gli involucri” delle cellule) e in particolare dei fosfolipidi (uno dei principali costituenti) impedendo l’ossidazione da parte dei radicali liberi, molecole altamente instabili la cui concentrazione aumenta durante l’esposizione solare.
  9. Pasta integrale: È’ una buona fonte di selenio. Questo minerale potenzia l’azione della vitamina E, contribuendo così a combattere l’azione dannosa dei radicali liberi. Sembra che il selenio aiuti anche a prevenire la cataratta.
  10. Pesce: È una miniera inesauribile di acidi grassi omega-3, molecole indispensabili per garantire l’elasticità delle membrane cellulari e la viscosità del sangue. Un consumo abituale di pesce vi garantirà un corretto funzionamento dell’area cerebrale deputata alla rielaborazione degli impulsi nervosi inviati dalla retina.
  11. L’aglioe la cipolla: Contengono lo zolfo, che rende la lente oculare più forte e resistente.
  12. Broccoli: Quest’ortaggio a foglia verde non solo migliora la vista, ma impedisce anche che sopraggiunga la cataratta. Il broccolo contiene infatti luteina e zeaxantina, dei fitonutrienti antiossidanti della famiglia dei carotenoidi, che proteggono gli occhi dal fattore di stress dei radicali liberi.

Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online