Come attivare il metabolismo - Dr.ssa Cultrera Concetta

Come attivare il metabolismo

metabolismo-attivazione

Perdere peso senza ricorrere ad eccessive restrizioni caloriche, anzi mangiando in modo vario, completo e gustoso, stimolando la capacità naturale dell’organismo di regolare l’appetito e riattivando il metabolismo, si può, basta combattere l’ intossicazione e infiammazione .

Infatti, il corpo umano, quando tutto funziona bene, riesce a regolare il proprio peso senza particolari sforzi. Quando , però, vengono introdotte calorie in eccesso o non se ne spendono più a sufficienza con il movimento, entra in azione la leptina, un ormone prodotto dalle cellule adipose che regola l’appetito, aumenta il metabolismo e aiuta a mantenersi in forma.

Questo meccanismo naturale di autoregolazione del peso, però, si può inceppare. Le cause sono diverse: stress, inquinamento, cattiva alimentazione, sedentarietà possono causare uno stato di infiammazione generale dell’organismo.

In pratica, la leptina non riesce più a smorzare adeguatamente l’appetito e viene quindi meno il controllo sulla fame. Nello stesso tempo, a causa dell’accumulo di sostanze tossiche, il metabolismo rallenta e si tende ad accumulare ancora più peso. Si instaura così un circolo vizioso: aumento di peso, sviluppo dell’infiammazione, aumento della resistenza alla leptina, ulteriore incremento del peso.

Una giusta alimentazione, aiuta a combattere gli stati di alterazione dell’organismo, che come ho già detto, causano intossicazione e infiammazione, e quindi a riattivare il processo naturale di regolazione della fame grazie ad alimenti sani, in grado di sbloccare il meccanismo del dimagrimento e stimolare il metabolismo, per la loro azione antinfiammatoria, vitalizzante e protettiva.

Ecco alcuni alimenti:

  • Pesci: salmone, sgombro, tonno, sogliola, ricchi di acidi polinsaturi omega 3 e 6.
  • Carni: soprattutto bianche e magre, come il tacchino.
  • Verdure: carote, broccoli, spinaci, cipolle, pomodori, peperoni, ricchi di vitamina A , E,D e K .
  • Frutta secca: mandorle, noci e semi di lino, ricchi di omega 6.
  • Spezie: cannella, chiodi di garofano, zenzero, aglio, prezzemolo, basilico, con azione antiinfiammatoria.
  • Succhi di frutta: di uva, melagrana, frutti di bosco ricchi di antiossidanti, in grado di contrastare l’azione negativa dei radicali liberi.

Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online