GLI ALIMENTI DA NON CONSERVARE IN FRIGO - Dr.ssa Cultrera Concetta

GLI ALIMENTI DA NON CONSERVARE IN FRIGO

nofrigo

Quando si tratta di conservazione corretta degli alimenti, ci sono molte convinzioni come ad esempio tenere il pane in frigorifero perché mantenga la sua freschezza; o ancora i pomodori, il basilico, addirittura il caffè, affinché non perda l’aroma. Tuttavia, queste regole, nonostante siano a discrezione di ciascuno di noi, sono di fatto sbagliate.

Molti ingredienti, nonostante debbano essere conservati in luoghi freschi e asciutti, sono assolutamente da tenere lontani dal frigorifero. Come l’aglio, ad esempio, che a temperature troppo basse si ammorbidisce e secca. O anche i pomodori che perdono tutto il loro sapore e le loro proprietà se conservati in frigo. O anche il basilico: se proprio se ne vogliono conservare le foglie per non buttarle, meglio sbollentarle e riporle nel freezer.

Vediamo nel dettaglio i cibi da non tenere assolutamente in frigorifero:

  1. Pomodori:i pomodori perdono tutto il loro sapore in frigorifero. L’aria fredda del frigo interrompe il processo di maturazione, e la maturazione è ciò che dà ai pomodori più sapore. Il frigorifero altera anche la consistenza del pomodoro. Meglio conservare i pomodori in una ciotola o in un cesto sul tavolo.
  2. Basilico: Il basilico appassirà più velocemente se lasciato in frigo e assorbirà tutti gli odori del cibo. Meglio tenerlo fuori, in una tazza di acqua fresca. Se si desidera mantenere il basilico per un lungo periodo bisogna sbollentarlo e congelarlo.
  3. Patate: Una patata tenuta alla temperatura fredda del frigorifero trasformerà l’amido in zucchero più rapidamente, diventando più dolce. Invece di mettere le patate in frigo, conservatele in un sacchetto di carta in un luogo fresco. Se non possedete una cantina, il posto ideale per conservare le patate è all’interno della vostra dispensa.
  4. Cipolle: Se mettete le cipolle in frigorifero, l’umidità finirà per farle diventare morbide e ammuffite. Tenetele in un luogo fresco e asciutto.
  5. Avocado: A differenza degli avocado completamente maturi, che dovrebbero essere conservati in frigorifero, quelli acerbi dovrebbero essere conservati a temperatura ambiente.
  6. Aglio: Alla fine l’aglio comincerà a germogliare in frigo, diventerà gommoso e ammuffirà. Si dovrebbe invece tenere l’aglio in un luogo fresco e asciutto.
  7. Pane: In frigorifero il pane si seccherà in fretta. A meno che non si tratti di fette che si intende utilizzare nel giro di pochi giorni, meglio tenere il pane sul tavolo o nel congelatore. Il pane nel congelatore deve essere avvolto in modo che mantenga la sua umidità, e quando lo si rimuove dal freezer, si dovrebbe lasciarlo scongelare lentamente e completamente prima di mangiarlo.
  8. Olio d’oliva: Si dovrebbe conservare l’olio d’oliva in un luogo fresco e buio, ma non in frigorifero.
  9. Caffè: Se si lascia il caffè in frigorifero, perderà il suo sapore ed assumerà alcuni degli odori dei cibi presenti. Si consiglia di conservare il caffè in un luogo fresco e buio, dove manterrà il suo sapore e la sua freschezza. È possibile congelare grandi quantità di caffè in freezer, però.
  10. Miele: Non c’è necessità di conservare il miele in frigo, resterà sempre buono semplicemente tenendolo ermeticamente chiuso. Mantenere il miele in frigorifero può portarlo alla cristallizzazione.
  11. Agrumi : Arance, limoni, lime, pompelmi: sono tutti frutti che non devono essere refrigerati. Meglio conservarli in un cesto portafrutta.
  12. Banane: Per mantenere fresche le banane, conservale a temperatura ambiente con un involucro di plastica attorno agli steli. L’involucro di plastica impedirà loro di rilasciare gas etilene, che accelera il processo di maturazione.
  13. Mozzarella di bufala: la mozzarella di bufalanon va mai in frigorifero, ma fuori, ricoperta dal suo latticello.

14. I peperoni: i peperoni smettono di maturare una volta messi in frigorifero, per cui vanno conservati in un luogo fresco e ben ventilato.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online