Gli effetti benefici delle carote - Dr.ssa Cultrera Concetta

Gli effetti benefici delle carote

carote

Le carote sono un ortaggio ricco di benefici per la salute. Sarà per la loro versatilità, che le rende perfette da mangiare crude in insalata o cotte, sarà che sono facili da trovare e da pulire, le carote piacciono, tanto che in molti le scelgono anche come verdura per il loro piccolo orto casalingo.

Nella dieta mediterranea sono considerate un’ imprescindibile base per i soffritti, complemento per le insalate e snack comodo da mangiare crudo nelle pause.
Le proprietà delle carote, considerate una vera e propria miniera di minerali, sono molteplici con molti effetti benefici per la pelle e l’organismo. Il loro contenuto è ottimo, sia per i minerali, sia per le vitamine e per l’assenza di colesterolo. In particolare le carote contengono: acqua, fibre, potassio, fosforo, calcio, magnesio, selenio, ferro, zinco, rame, vitamina A-B-C-E.

Proprio per l’ottimo contenuto di minerali e vitamine la carota è consigliata in caso di carenze di queste sostanze, rappresentando un valido aiuto naturale. La parte erbacea contiene geraniolo e limonene, ma è certamente il beta-carotenela la sostanza più interessante per le proprietà delle carote.

Le proprietà delle carote

Tra i vegetali le carote sono la principale fonte di beta-carotene, precursore della vitamina A, ad azione antiossidante e antitumorale e benefico per la crescita cellulare, per la pelle, per il cuore e per gli occhi. Inoltre, sono presenti altre sostanze benefiche come alfa-carotene, luteina e zeaxantina. Grazie a tutti questi preziosi componenti, sono senz’altro molte le proprietà delle carote. Vorrei illustrare nel dettaglio le specifiche funzioni benefiche:

  • regolano le funzioni intestinali, agendo sia come antidiarroico che come lassativo. Sono un ottimo rimedio contro le ulcere e le infiammazioni, rafforzano e proteggono le mucose, grazie alle loro proprietà cicatrizzanti ed antisettiche;
  • sono diuretiche e depurative, per questo aiutano in caso di cistiti, calcolio problemi urinari;
  • beta-carotene e vitamina C hanno proprietà antiossidanti, utili nel contrastare i radicali liberi e nel rafforzare il sistema immunitario;
  • sono utili in caso di problemi di stomaco, coliteo disturbi al fegato grazie all’alto contenuto di vitamine e minerali, rendono il fegato tonico ed aiutano gli organi emuntori a svolgere le loro funzioni favorendo la depurazione dell’organismo;
  • migliorano la fertilità maschile, il consumo di carote e di frutta e verdura di colore arancione e giallo, come il melone e le patate dolci, sarebbe in grado di incrementare la qualità dello sperma del 10%.
  • Favoriscono la secrezione del latte materno;
  • carotenoidi e fibre aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo LDLnel sangue e aiutano a prevenire l’arteriosclerosi e ad elevare il tasso di emoglobina nel sangue;
  • Aiutano a prevenire i tumori polmonari: sembra che mangiare più carote aiuti a prevenire i tumori polmonari, un ottimo consiglio per i fumatori recidivi che non intendono smettere di fumare.
  • le carote spiccano tra gli alimenti benefici per la vistaper via della loro ricchezza di vitamina A, utile ad aguzzare le capacità visive, soprattutto notturne, ed a proteggere gli occhi. Altri alimenti utili da questo punto di vista sono rappresentati dalla zucca, dal melone e dall’albicocca.
  • I minerali e la vitamina E presenti nelle carote le rendono anche benefiche per lo scheletro, per i muscoli, ma anche per capelli e sistema nervoso.

Sono, inoltre, consigliate per curare: l’afonia, lo scarso flusso mestruale, lo stress e la facilità a contrarre virus ed infezioni.

Come sappiamo, gli alimenti di colore rosso, giallo o arancione, come le carote, ricche di beta-carotene, favoriscono anche la bellezza della pelle e, in particolare, l’abbronzatura. Il beta-carotene, infatti, stimola la produzione di melanina, una sostanza che agisce da pigmento con funzione foto-protettiva, per limitare l’azione dei raggi ultravioletti.

Per beneficiare al massimo delle proprietà delle carote, andrebbero consumate crude, soprattutto per mantenere intatte le vitamine, come la C, che viene distrutta dal calore. E’ bene però evidenziare che il beta-carotene viene assimilato meglio dopo una breve cottura. Ecco, quindi, che le carote lesse rappresentano un’ottima preparazione, da condire semplicemente con olio extravergine d’oliva. Non bisogna però esagerare con i tempi di cottura l’ideale è che rimangano ancora piuttosto consistenti. Diversamente, specialmente in inverno, si può gustare una sana vellutata di carote o una purea da abbinare a pietanze a base di carne.
Il consiglio è quindi quello di variare e alternare ricette con carote crude e cotte.
Questo ortaggio si presta, poi, a preparazioni dolci, come la marmellata di carote, o torte molto apprezzate anche nell’alimentazione vegana e crudista o dai celiaci.

Infine, le centrifughe di carote, o i succhi, sono perfetti per potenziare l’azione depurativa di questo ortaggio.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online