La dieta dell'autunno: cosa non deve mancare a tavola - Dr.ssa Cultrera Concetta

La dieta dell’autunno: cosa non deve mancare a tavola

dieta-autunno

Con l’arrivo dell’autunno, il nostro organismo risente dei cambiamenti in atto: aumenta l’umidità, diminuiscono le temperature e le giornate si accorciano, ciò porta un senso di malessere generale e riequilibrare le proprie abitudini alimentari e il proprio stile di vita diventa più complicato.

Bisogna dire però che il nostro organismo ha tutti gli strumenti necessari per contrastare questo indebolimento stagionale. Si tratta solamente di adottare una dieta disintossicante ed equilibrata per l’autunno che possa depurare l’organismo. Un’alimentazione appropriata, infatti, gioca senz’altro un ruolo fondamentale nella difesa da tutti i malanni di stagione.
Ciascuno poi può notare autonomamente i segnali di un’alimentazione sbilanciata durante la stagione autunnale e, nel caso, correre ai ripari con una dieta disintossicante. Gli indicatori da non sottovalutare sono: stanchezza protratta nel tempo, debolezza, difficoltà di concentrazione, frequenti mal di testa, nervosismo e sonno disturbato e instabile

COSA MANGIARE?

 

Punto fermo di una dieta disintossicante è bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno: una corretta idratazione, infatti, contribuisce attivamente allo smaltimento di tossine ed altri materiali di scarto. È bene ricordare, inoltre, che ogni dieta equilibrata prevede sempre cinque pasti al giorno per mantenere sempre attiva la digestione e tenere sotto controllo la glicemia.

Una dieta disintossicante in autunno deve comprendere nutrienti ricchi di sostanze antiossidanti, che svolgono, di fatto, una duplice funzione: depurativa e rinforzante. Gli antiossidanti contrastano infatti le reazioni chimiche di svariate sostanze, fra cui l’ossigeno, responsabile della formazione di radicali liberi.

 

In autunno ed in inverno quindi la dieta va assolutamente arricchita con nutrienti antiossidanti, come alcuni minerali e vitamine. In particolare, non possono mancare le vitamine A, E e la vitamina C, che svolgono anche un’azione antinfiammatoria.

Uno spunto interessante per arricchire e rendere stimolante la propria dieta autunnale, oltre che un consiglio utile per ogni periodo dell’anno, è farsi ispirare dai frutti e dalle verdure di stagione.

 

 

Nel frigo e in dispensa non possono quindi mancare:

 

  • Castagne: aiutano la regolarità dell’intestino e non contengono glutine. Sono il vero simbolo dell’autunno.
  • Agrumi: tipici frutti di stagione ed imbattibili alleati contro il raffreddore, gli agrumi sono concentrati di vitamina C perfetti per contrastare i malanni autunnali e purificare l’organismo.
  • Cavoli, broccoli e verza:  hanno il vantaggio di combinare l’azione depurativa con quella di protezione immunitaria. L’autunno è anche il periodo delle zuppe di verdure di stagione ad esempio la zucca dolce e saporita in tutte le ricette. Della zucca non si butta nulla, persino i semi sono un toccasana. Questi servono a evitare infiammazioni delle vie urinarie e anche della pelle. La polpa invece è ricca di carotenoidi e vitamine e favorisce la diuresi.
  • Patate: siamo abituati a mangiarle tutto l’anno, ma le patate sono particolarmente adatte alle ricette autunnali. Oltre a poter essere cucinate in molti modi, ci forniscono anche l’energia necessaria per riuscire ad affrontare il cambio di stagione. Sono ricche di carboidrati che non devono mai mancare nella nostra dieta
  • Carote: disponibili tutto l’anno, le carote in autunno risultano particolarmente vantaggioso. Oltre ad aiutare gli occhi e proteggere la pelle, il betacarotene che contengono favorisce i processi di depurazione dell’organismo e contribuisce a contrastarne l’invecchiamento.
  • Funghi: non contengono grassi ma ci danno tante energie. Sono ricchi di acqua e di elementi molto importanti per le ossa. Migliorano inoltre il sistema immunitario.
  • Radicchio: le sostanze amare che contiene stimolano la produzione della bile, che aiuta a digerire i grassi e contribuisce a mantenere il fegato, principale organo depurativo dell’organismo, sano ed efficiente.
  • Mele: sono ricche di vitamine e hanno un’ottima funzione antiossidante. Inoltre hanno pochissime calorie ed aiutano ad eliminare le tossine nel corpo.
  • Kaki: sono ottimi drenanti e diuretici. Contengono tanta vitamina C e ci regalano molta energia.
  • Uva: è un frutto calorico, ma ha tante proprietà anche come anticancro. Insomma possiamo mangiarne ma senza esagerare se abbiamo problemi di peso.
  • Noci: proteggono dal tumore al seno in quanto ricche di omega 3, aiutano la digestione e sono anche antiossidanti.

 


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online