LE SPEZIE CHE GUARISCONO QUALI SONO E A COSA SERVONO - Dr.ssa Cultrera Concetta

LE SPEZIE CHE GUARISCONO QUALI SONO E A COSA SERVONO

spezie

Le spezie sono delle alleate davvero preziose, non soltanto in cucina, per insaporire i nostri piatti, ma nella vita di tutti giorni, per la protezione della salute e per la prevenzione delle malattie. Alcune spezie, più di altre, sono ricche di proprietà benefiche in grado di rafforzare il nostro sistema immunitario e di regolare i livelli del colesterolo e degli zuccheri nel sangue.

Di seguito quelle che si possono ritenere le più diffuse spezie da un punto di vista curativo e di benefici:

  1. La Cannella: tra tutte le spezie, questa ha un importantissimo effetto curativo a favore della glicemia. Infatti, svolge una funzione molto simile all’insulina, contribuendo ad abbassare il valore degli zuccheri nel sangue. Inoltre riduce i dolori causati dall’artrite, migliora la memoria, è un alleato prezioso contro il raffreddore e il mal di gola. Le sono state anche attribuite delle proprietà anticancro.
  2. Il Coriandolo: è un toccasana per la salute. Il suo impiego è legato soprattutto ai problemi dell’apparato digerente (digestione, gas intestinali, stipsi, etc..) ma è anche un ottimo diuretico. Oggi, infatti, viene scientificamente utilizzato per eliminare i metalli pesanti dall’organismo.
  3. Il Cardamomo Verde: è la terza spezia più rara al mondo, dopo zafferano e vaniglia; famosissimo per le sue proprietà antiinfiammatoriee antispastiche che aiutano a migliorare la digestione. Inoltre, il Cardamomo rende il sangue meno denso e riduce la formazione di pericolosissimi coaguli causa di trombosi. Per chi ha problemi di alito, poi, questa spezia è un vero toccasana.
  4. Il Mango in polvere: questo frutto è già conosciuto per i suoi effetti benefici. Tuttavia è poco conosciuto sotto forma di aroma in polvere (ottenuto dall’essiccazione del frutto ancora acerbo) non facilmente reperibile nei negozi italiani. Questa spezia è ricca di agenti fitochimici, che prevengono soprattutto i tumorie le malattie cardio-vascolari. Ma non solo. Ha anche effetti benefici sulla tiroide.
  5. La Curcuma: è chiamata la regina delle spezie, per le sue caratteristiche aromatizzanti e per le sue numerose proprietà curative e preventive. È in grado di attenuare il dolore, migliorare la circolazione sanguigna, viene usato contro il morbilloe la varicella, cura i raffreddori (viene usato negli spray come decongestionante nasale), guarisce le gengiviti, combatte la flatulenza e l’indigestione, ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e aiuta a combattere lo stress.
  6. Il Pepe nero: è la spezia che per secoli valeva più dell’oro stesso. Stipsi, diarrea, carieai denti, eritemi solari, artrite, catarro, problemi ai polmoni, digestivo, espettorante e anche stimolante(per rendere le notti più piccanti). Tutto questo grazie alla peperina in esso contenuta che se associata alla spezia sorella Curcuma, ne potenzia gli effetti benefici.
  7. Il cumino: è un altro grande alleato contro la cura del diabete, aiuta a prevenire o a combattere l’osteoporosi, grazie alla quantità di fitoestrogenidi cui ne è ricco. Il cumino nero (o semi di Cipolla nera) poi, è conosciuto come un rimedio a tutte i tipi di malattia. Ha rinomate capacità antinfiammatorie e purificanti, rinforza le nostre difese immunitarie, ed è ricco di acidi grassi insaturi essenziali, dalle proprietà nutritive e lenitive. Contiene, inoltre, arginina, acido ascorbico, acido glutammico e calcio tutti elementi vitali per il nostro organismo.
  8. Lo Zenzero: è chiamato l’amico dei viaggiatori, un pezzo di radice di zenzero masticato, aiuta a combattere la nauseada mal di macchina, d’aereo o di nave, oltre ad essere un ottimo digestivo. Ma è indicato anche per chi soffre di asma.
  9. Il finocchio: è anche un’ottima spezia. I suoi semi, infatti aiutano a combattere i dolori mestrualie sono uno dei più potenti antiossidanti naturali, superando di gran lunga la vitamina E. Ottimo anche per combattere problemi digestivi come gonfiori addominali e gas intestinali.
  10. I semi di papavero: sono conosciuti per le loro benefiche proprietà rilassantiche hanno sul sistema nervoso. I suoi semi oleosi, poi, sono fonte di grassi vegetali (solitamente meno dannosi all’organismo) e proteine. E sono anche una riserva di manganese, calcio, omega 6, vitamina E ed altre vitamine ancora.
  11. Il sesamo nero: ha proprietà che vanno dal campo alimentare a quello farmaceutico, erboristico e cosmetico. Oltre al calcio, importante per combattere l’osteoporosi(di cui la spezia ne è ricca) sono presenti significative quantità di zinco, sufficienti a proteggere l’organismo dalle infezioni, e di selenio, che combatte la formazione di radicali liberi.
  12. Il peperoncino: stimola il metabolismo e la digestione. I suoi effetti benefici sono soprattutto depurativi. Un pizzico di peperoncino contribuisce a favorire la circolazione sanguigna ed a tenere sotto controllo i livelli degli zuccheri nel sangue. Utile, inoltre, in caso di artrite e cervicale ed è un ottimo antiossidante perché contiene più vitamina Adel pepe (ben 9 volte superiore) e vitamina C contenuta in un’arancia.

Da non dimenticare per i loro effetti benefici anche: i chiodi di garofano, l’anice stellato, il curry e la noce moscata.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online