PERCHE’ MANGIARE IL SALMONE? - Dr.ssa Cultrera Concetta

PERCHE’ MANGIARE IL SALMONE?

salmone

Il salmone è un pesce molto apprezzato a livello culinario, protagonista di numerose ricette sia casalinghe che di elevato livello. In Italia lo consumiamo soprattutto affumicato e probabilmente la più alta vendita si registra durante il periodo natalizio.

Sia che si decide di consumarlo fresco che affumicato, il salmone si rivela in ogni caso assolutamente benefico per la nostra salute. E’ un pesce ricco di omega 3 e di acidi grassi polinsaturi quali sono importantissimi per il nostro corpo. Ecco, dunque, alcune buone ragioni per mangiarlo:

  • Rallenta il processo d’invecchiamento: combattendo i radicali liberi. Lo stesso ruolo possono svolgerlo tanti altri alimenti sempre ricchi di omega 3 e fibre.
  • È una grande fonte di proteine magre: Non c’è niente di meglio del pesce quando si tratta di fonti salutari di proteine, specialmente del salmone. Una porzione di circa 150 grammi contiene 26 grammi di proteine.
  • Aiuta a prevenire i tumori: grazie al suo elevato contenuto di omega 3.
  • È un toccasana per il cuore: Gli acidi grassi polinsaturi presenti nel salmone possono aiutare a migliorare il colesterolo cosiddetto “buono”. Inoltre, il salmone è una fonte di potassio, un importante minerale utile per bilanciare la pressione sanguigna e favorire la salute del cuore.
  • Combatte l’osteoporosi : grazie al contenuto di vitamina D
  • È utile per le funzioni cognitive: essendo ricco di acidi grassi omega-3 e vitamina B12 oltre al selenio e alla colina. Un mix che aiuta la funzione cerebrale.
  • Riduce il rischio di complicanze del diabete: grazie alla presenza di carotenoidi (astaxantina) e acidi grassi essenziali EPA e DHA, aumenta la disponibilità della vitamina A e riduce il rischio di complicanze del diabete, di formazione di trombi.
  • combatte anche l’insorgenza dell’osteoporosi e apporta all’organismo acidi grassi polinsaturi che, secondo recenti studi, hanno un ruolo nel prevenire la degenerazione del sistema nervoso e la depressione.
  • È consigliato durante la gravidanza o l’allattamento:  per rafforzare lo sviluppo del cervello del feto. Uno dei motivi principali è che il salmone è pieno di DHA , un tipo di grasso polinsaturo che è facilmente disponibile nei pesci grassi.
  • È perfetto per il post-allenamento: soprattutto se mangiato con spinaci, ricchi di ferro e magnesio. Il mix può aiutare a migliorare il flusso di ossigeno per le cellule e favorire la decontrazione muscolare. Inoltre, gli acidi grassi che combattono l’infiammazione nel salmone possono migliorare il recupero fisico.

Contiene anche la vitamina B6 e la vitamina B12 oltre che alcuni sali minerali come il selenio e il fosforo. Attenzione però: il salmone da fresco apporta circa 150 kcal ogni 100 grammi e quindi non va consumato in abbondanza, soprattutto da chi è sovrappeso. Si consiglia di mangiarlo un paio di volte a settimana, accompagnato da verdure.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online