QUALI SONO GLI ALIMENTI CANCEROGENI DA EVITARE - Dr.ssa Cultrera Concetta

QUALI SONO GLI ALIMENTI CANCEROGENI DA EVITARE

cibievitaretumori

E’ ormai senz’altro comprovata la correlazione tra una dieta non equilibrata e un maggiore rischio di sviluppare un tumore. L’American Institute for Cancer Research è, infatti, arrivato a stimare che circa tre tumori su dieci sono causati da cattive abitudini alimentari. Tra gli alimenti cancerogni che possono favorire lo sviluppo del cancro vi sono : Carne, Patate fritte, Oli saturi e i grassi idrogenati, Bevande Gassate, Dolcificanti artificiali e conservanti, Farina raffinata e zucchero bianco e Alcol.

Vediamoli nel dettaglio:

1) Carne: Il nostro intestino è troppo lungo per poter digerire correttamente la carne. Infatti, l’eccessiva permanenza delle proteine animali all’interno dell’intestino crea sostanze tossiche cancerogene che devono essere neutralizzate ed eliminate dal nostro organismo. Nel caso dei grandi consumatori di carne si ha un’incidenza del tumore al colon nettamente superiore a chi conduce uno stile di vita prettamente vegetariano.

Esiste anche un’altra problematica che in qualche modo va a peggiorare il quadro generale legato al consumo di prodotti animali in generale ovvero l’alimentazione non di tipo naturale che conducono gli animali, l’utilizzo indiscriminato di antibiotici, ormoni, i pesticidi usati sulle colture, sono appunto sostanze tossiche che vengono trasferite all’interno delle carni stesse. Chi si nutre di queste sostanze assume indirettamente tutti questi composti chimici, con conseguenze anche gravi a carico del sistema immunitario e detossificante.

Inoltre il tipo di cottura della carne aumenta la tendenza cancerogena della stessa: è stato ampiamente dimostrato che la cottura veloce ed ad alte temperature su griglie o all’interno di oli vegetali produce composti cancerogeni diretti che rendono la carne ancora più tossica e oncogena.

2) Coca cola e bibite gassate :Le bevande gassate in genere non sono tra gli alimenti più salutari, anzi, in molti casi contengono conservanti e altri additivi oncogeni conosciuti come causa di cancro. La lista di queste bevande è lunga, ma la più rappresentativa e conosciuta è la Coca cola e le altre bevande a base di cola. Le bevande gassate, infatti, fanno male per i seguenti motivo: sono ricche di zucchero o dolcificanti artificiali tra cui alcuni cancerogeni, sono troppo acide, sono ricche di conservanti spesso neppure dichiarati in etichetta.

3) Zucchero Bianco: Lo zucchero bianco o raffinato è causa del cancro perché consuma Vitamina C, acidifica l’ organismo, danneggia il fegato e provoca un alterazione della flora batterica.

Lo zucchero bianco infatti è una sostanza chimica che non ha nulla di naturale. Non solo apporta calorie prive di qualsiasi sostanza nutritiva utile, ma addirittura le sottrae all’organismo (vitamina C) e richiede ingenti risorse di enzimi per essere metabolizzato. Inoltre essendo una sostanza a forte potere acidificante, rientra pienante tra gli alimenti causa di acidificazione e diminuzione della nostra longevità e salute. Nelle popolazioni che non fanno uso di zucchero, l’incidenza complessiva dei tumori è molto più bassa rispetto alle popolazioni che ne fanno largo uso.

4) Patatine fritte: Le patatine fritte sono uno dei cibi più amati al mondo soprattutto dai bambini. E’ altrettanto vero però che le patatine fritte nell’ olio di palma a 200° sono tra i cibi più cancerogeni che si possano mangiare.

Il problema delle patate è che contengono una sostanza cancerogena (acrilamide) che si attiva a seguito di elevate temperature di cottura superiore a 120°. La cottura veloce è deleteria per tutti gli alimenti non solo perché distrugge tutte le vitamine e gli enzimi ma soprattutto perché altera a livello molecolare i cibi stessi trasformando le sostanze potenzialmente dannose.

5) Conservanti e dolcificanti artificiali: Sarebbe preferibile evitare di ingerire cibi troppo ricchi di additivi, aromi e conservanti in quanto provocano acidificazione corporea, cancro e sono causa di invecchiamento precoce.

6) Gli oli cancerogeni: Tutti gli oli si alterano durante la frittura. Più tempo vengono utilizzati e più producono sostanze nocive che poi ingeriamo. Spesso la scelta operata dalla stragrande maggioranza dei ristoratori e quella di usare l’olio più economico sul mercato ovvero l olio di palma, olio altamente cancerogeno.

7) Alcol: I reali danni causati dall’abuso di sostanze alcoliche sono spesso sottovalutati perché vengono dati per scontati in quanto sono largamente documentati e conosciuti. Le implicazioni sulla nostra salute in relazione al cancro e all’assunzione regolare o eccessiva di alcolici non va infatti mai sottovalutata.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online