COME RAFFORZARE LE DIFESE IMMUNITARIE AI TEMPI DEL COVID 19 - Dr.ssa Cultrera Concetta

COME RAFFORZARE LE DIFESE IMMUNITARIE AI TEMPI DEL COVID 19

covid

Solo da poche settimane conosciamo questo nuovo virus, Covid 19, che si sta diffondendo sempre di più in tutto il mondo. Sappiamo, purtroppo, molto poco delle sue caratteristiche biologiche, non ci sono studi su possibili trattamenti farmacologici, non sappiamo nello specifico quali alimenti o nutrienti siano in grado di prevenire o combattere questa infezione.

Ciò che è certo è che in questo momento è di fondamentale importanza rafforzare il più possibile le nostre difese immunitarie attraverso l’assunzione di nutrienti specifici o di alimenti ricchi di nutrienti funzionali tra cui frutta, verdura e pesce fresco. Sono state dimostrate proprietà immunostimolanti in vitamine (A, C, E e D), alcuni micronutrienti (zinco e selenio) e nei probiotici . Il Centro Agroalimentare di Roma (CAR) ha a tal proposito realizzato un vademecum per aiutare i consumatori a scegliere una corretta e sana alimentazione che può contribuire a irrobustire le difese immunitarie. E, infatti, consigliato assumere:

  • la vitamina Acon la frutta e la verdura color giallo-arancio e ortaggi con foglie o altre parti commestibili color verde scuro. Tra questi spinaci, cavolo, broccoli, verza, cicoria, pomodoro, lattuga e dalle carote.
  • la vitamina B grazie al consumo di pesce azzurro, cavoli, broccoli e spinaci, frutta secca, legumi. È importante mangiare pesce perché è ricco di omega-3, che riduce l’infiammazione delle vie respiratorie.
  • la vitamina C grazie al consumo di agrumi, uva, fragole, frutti di bosco, kiwi, melone, peperoni, pomodori, broccoli, cavoli, piselli, spinaci, patate.
  • la vitamina E grazie al consumo di frutta secca (mandorle, nocciole, arachidi), oli vegetali (di oliva, di semi, di girasole, di soia ecc.).

È poi fondamentale bere molta acqua per reidratarsi, meglio se oligominerale e a temperatura ambiente.

Inoltre bisogna considerare che restando a casa l’attività motoria si riduce agli spostamenti principali come fare la spesa e sbrigare commissioni importanti e questo provoca naturalmente una riduzione del fabbisogno energetico giornaliero. Inoltre  l’ansia, lo stress e la noia che possono subentrare in questo momento possono favorire la comparsa o peggiorare, il ricorso al cibo come passatempo per ridurre le emozioni negative. Questa alterazione del comportamento porta al consumo di cibo generalmente ricco di zuccheri e grassi e quindi ipercalorico, ad alto indice glicemico e con un quantitativo elevato di colesterolo.

Inoltre il doversi recare meno spesso al supermercato  porta ad un maggior consumo di alimenti conservati, a più alto contenuto sodio, grassi, conservanti e ad una minor disponibilità di frutta e verdure fresche, peggiorando di conseguenza la qualità della dieta. Tutto ciò provoca un aumento del rischio di incremento del peso corporeo e nei soggetti già affetti da sovrappeso, diabete e sindrome metabolica, un peggioramento del quadro clinico.

Consigli utili: implementare le attività motorie a casa utilizzando cyclette, tapis roulant oppure affidandosi ai tanti tutorial presenti sui web con esercizi da svolgersi senza particolari attrezzi. Cucinare seguendo il modello mediterraneo e incrementando il più possibile il consumo di frutta e verdura per garantire il corretto consumo di vitamine, minerali e nutrienti funzionali e ridurre l’apporto calorico.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online