Ricette natale - gran festa con le spezie - Dr.ssa Cultrera Concetta

Ricette natale – gran festa con le spezie

ricette-natale-spezie

 

Tutti i sapori esotici d’Oriente si fondono in questo menù. Zenzero, cumino e cannella i protagonisti di ogni piatto.

La parola esotico evoca subito il profumo delle spezie, tipico del Paesi orientali. E se da un lato sussiste ancora un leggero alone di diffidenza e di mistero, nei confronti di questi tipi di cucina, da un altro c’è sempre più curiosità e interesse. Ecco il perché suggerisco un pranzo esotico, che riunisce ricette di più Paesi, rivisitate, per adattarle ai gusti occidentali, smorzandone i sapori troppo forti, senza stravolgere le caratteristiche. Le spezie che insaporiscono i piatti, sono preziosi alleati di benessere.   Zenzero, cumino, cannella, ecco le loro proprietà :

Zenzero. Ha un forte potere dinamizzante per la circolazione, contiene sostanze antiossidanti e antinfiammatorie e facilita l’espulsione di scorie dall’organismo restituendo alla pelle un aspetto più sano e luminoso.

Cumino. Possiede molti antiossidanti, che favoriscono la disintossicazione dell’organismo, migliorano la digestione e stimolano le difese immunitarie.

Cannella. Ha proprietà toniche, stimolanti e antistress. Ha una potente azione antibatterica.

 
MENU’

  1. Fagottini croccanti
  2. Riso alle spezie
  3. Faraona alla melagrana
  4. Insalata piccante
  5. Sformatini allo zenzero

 

Fagottini croccanti

Tempo: 45 minuti Persone: 8 Difficoltà: media

 

fagottini-zenzero

Ingredienti

    • 2 cucchiaini cumino semi
    • 500 gr feta
    • 12 pasta fillo
    • 2 uova
    • q.b. pepe
    • q.b. aneto
    • q.b. olio extravergine d’ oliva
    • q.b. farina
    • 12 fogli di fillo pasta surgelata
 

  • 500 g di feta (formaggio greco) oppure Gruyère o formaggio di capra
  • 2 uova
  • farina
  • 2 cucchiaini di semi di cumino
  • olio
  • aneto
  • pepe

 

Procedimento

Lasciate scongelare la fillo pasta a temperatura ambiente (se non la trovate, potete sostituirla con 450 g di pasta sfoglia anch’essa surgelata). Sistemate i fogli su un piano di lavoro infarinato, staccateli delicatamente uno dall’altro e con un coltellino affilato ricavate da ciascuno 4 lunghe strisce di circa 8 cm di larghezza.

Sbriciolate il formaggio con una forchetta (se usate il Gruyère o il grana, grattugiateli grossolanamente). Profumatelo con un cucchiaino di aneto fresco o essiccato, un’abbondante macinata di pepe e mezzo cucchiaino di semi di cumino passati al mixer. Incorporate le uova prima sbattute e amalgamate bene. Se usate la pasta sfoglia, dopo averla scongelata, stendetela in una sfoglia sottile, ricavatene dei quadrati di 10-12 cm di lato, mettete al centro un mucchietto di farcia, ripiegateli a triangolo e sigillate i bordi dopo averli inumiditi.

Spennellate ogni striscia di pasta con l’olio, mettete una noce di ripieno a una estremità della striscia e a qualche cm dal bordo. Ripiegatevi sopra un angolo di pasta formando un triangolo, poi ripiegate di nuovo a triangolo e così fino alla fine della striscia di pasta. Ripetete l’operazione con tutte le altre strisce.

Allineate tutti i triangoli ottenuti in una teglia piuttosto larga che avrete foderato con
carta da forno; spennellate ancora leggermente la superficie dei triangoli con l’olio e distribuite su ciascuno i semi di cumino interi rimasti. Dopodiché cuocete in forno già caldo a 180° per 10-12 minuti, finché i fagottini saranno leggermente dorati. Se usate la pasta sfoglia, invece, cuoceteli in forno già caldo a 200° per 12-15 minuti. Servite i fagottini tiepidi.


Riso alle spezie

Tempo: 45 minuti Persone: 8 Difficoltà: media

risotto-alle-spezie

Ingredienti

  • .5 cucchiaini cumino semi
  • 2 cucchiai scalogno
  • 8 cucchiai di farina di cocco
  • 80 gr  di uvetta/uva sultanina
  • 500 gr di riso
  • 5 semi di cardamomo
  • 5 stecche di cannella
  • 7 chiodi di garofano
  • 1 peperoncino
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. zenzero
  • q.b. sale
  • 2 spicchio aglio
  • 500 g di riso tipo Basmati
  • 8 cucchiai di cocco essiccato grattugiato
  • 2 cucchiai di scalogno tritato
  • 2 spicchi di aglio
  • 7 chiodi di garofano
  • mezza stecca di cannella
  • mezzo cucchiaino di semi di cumino
  • 5 semi di cardamomo
  • olio
  • un pezzetto di zenzero fresco
  • 80 g di uvetta
  • un peperoncino fresco
  • sale

Procedimento

Portate a ebollizione un litro di acqua, versatela in un recipiente, in cui avrete messo il cocco, e lasciatelo macerare per almeno 10 minuti. Dopodiché passatelo al setaccio, raccogliendo il liquido in una ciotola e pressando la polpa di cocco con un cucchiaio per estrarre la maggior quantità di succo: dovrete ottenerne un litro circa.

Pestate nel mortaio o passate al mixer le spezie: chiodi di garofano, cannella, cumino e cardamomo. Versate in una pirofila un cucchiaio di olio, unite lo scalogno e l’aglio sbucciato intero e fateli rosolare. Poi aggiungete il riso, le spezie e una presa di sale e rosolate per 5 minuti; mescolando finché il riso avrà assorbito il condimento.

Bagnate con il latte di cocco, fatene assorbire circa 2 terzi, lasciandolo su fuoco medio; poi coprite con un foglio di alluminio, passate il recipiente in forno già caldo a 180° e portate a cottura (10-12 minuti): alla fine il liquido dovrà essere completamente assorbito.

Mettete in una ciotola l’uvetta e fatela ammorbidire in acqua bollente, poi
scolatela e strizzatela. Tritate finemente il peperoncino e grattugiate lo zenzero. Aggiungeteli al riso, regolate di sale, se occorre, mescolate e con i rebbi di una forchetta sgranate i chicchi di riso. A piacere unite un filo di olio.
Suddividete il riso in piatti individuali e decorate, se volete, con fichi, chicchi di uva nera, anice stellato e cocco grattugiato.


Faraona alla melagrana

Tempo: 1 ora 30 minuti Cottura 1 ora Persone: 8 Difficoltà facile

faraona-melagrana

Ingredienti

  • 1 cucchiaio miele
  • 200 gr noce gherigli
  • 1 scalogno
  • 2 melagrana
  • 2 limoni
  • 2 faraona
  • q.b. sale
  • q.b. olio extra vergine d’oliva
  • q.b. cannella
  • q.b. pepe
 

  • 1 faraona già pulita e tagliata a pezzi
  • 2 melagrane
  • 1 cipolla rossa, meglio se di Tropea
  • 2 scalogni
  • 3-4 bacche di ginepro
  • 2 cucchiaini di bacche di “pepe” rosa
  • vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • burro
  • sale

 

Procedimento

Fai la marinata. Taglia a metà  le melagrane. Sgrana una metà  e tieni da parte i chicchi. Passa le tre metà  rimaste allo spremiagrumi, per ricavare il succo, e filtralo. In alternativa, sgrana le tre metà , disponi i chicchi in uno schiacciapatate, agisci con l’attrezzo sopra una ciotola e filtra il succo. Se la possiedi, puoi ricavare il succo delle melagrane con l’apposita centrifuga. Versa il succo in una grande ciotola e unisci 1 dl di vino, la faraona, 1 cucchiaino di “pepe” rosa e le bacche di ginepro sbriciolate. Chiudi con pellicola e metti in frigo per 2-3 ore.

Rosola la faraona. Sgocciola i pezzi della faraona, filtra la marinata e tienila da parte. Scalda 2-3 cucchiai di olio e una noce di burro nella casseruola. Aggiungi i pezzi di faraona, copri con un foglio di alluminio e posiziona sopra un pentola piena d’acqua in misura. Fai rosolare a fuoco medio per 2 minuti. Gira i pezzi di faraona, sala e rosolali con lo stesso metodo sull’altro lato. Togli alluminio, pentola e faraona e aggiungi la cipolla e gli scalogni, spellati e tagliati a fettine. Soffriggi per 3-4 minuti, riunisci la faraona e irrora con 1 mestolino della marinata tenuta da parte.

Cuoci e servi. Chiudi e cuoci per 50 minuti a fuoco medio basso, irrorando di tanto in tanto con altri mestolini di marinata, in modo da mantenere la preparazione sempre ben idratata. Togli il coperchio, regola di sale e prosegui la cottura per altri 5 minuti. Sgocciola la faraona e tienila in caldo. Versa il fondo di cottura nel mixer o nel bicchiere del frullatore a immersione, aggiungi una noce di burro e frulla. Disponi la faraona in un piatto da portata, irrorala con la salsa e completa con i chicchi di melagrana tenuti da parte e con il “pepe” rosa rimasto.


Insalata piccante

Tempo: 30 minuti Persone: 8 Difficoltà: facile

insalata-piccante

Ingredienti

  • 1 Grosso Ananas
  • 1 Mango
  • mezzo limone
  • mezzo pompelmo
  • peperoncino in polvere
  • zenzero
  • cannella in polvere

Procedimento

Tagliate l’ananas a cubetti, sbucciate il mango e, riducetelo a filetti non troppo sottili. Mettete in una ciotola l’ananas e sopra al centro il mango, insaporite con un pizzico di peperoncino, 1 di cannella, e 1 di zenzero, versatevi sopra il succo degli agrmi nel quale avete sciolto il miele. Lasciate riposare per 15 min circa e servite come contorno alla Faraona.


Sformatini allo zenzero

Tempo: 1 ora Persone: 8 Difficoltà: media

sformatini-zenzero

Ingredienti

  • 1 l di latte ad alta digeribilità
  • 90 g di riso
  • 3 uova
  • Zenzero fresco
  • 3 semi di cardamomo
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 8 panna vegetale da montare
  • 6 cucchiai di sciroppo d’acero
  • 1 cucchiaio di amido di mais

Procedimento

In una casseruola portare ad ebollizione il latte con un cucchiaio di zenzero grattugiato, abbassate il fuoco e unite il riso e fatelo cuocere su fuoco basso mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi sul fondo, finche il latte sarà completamente assorbito,(occorreranno 20 minuti circa).

Fuori dal fuoco profumate con i semi di cardamomo, ricavati schiacciando il guscio e pestati.

Sbattete le uova , aggiungete lo zucchero e incorporatelo al riso, rovesciate il composto in singoli stampini inumiditi d’acqua , e cuocete a bagno maria in forno già caldo a 180 g per 30 minuti.

Controllate la cottura infilando uno stecchino: una volta estratto, dovrà rimanere perfettamente asciutto

Riunite in una casseruola la panna, lo sciroppo d’acero e 1 cucchiaio di zenzero grattugiato e mettetelo su fuoco basso. Non appena avrà raggiunto l’ebollizione incorporate l’amido di mais, prima sciolto in pochissima acqua; abbassate il fuoco e mescolate finchè la crema si sarà leggermente addensate.

Versate su piatti individuali la crema e rovesciarvi gli sformatini. Decorate a piacere con frutta


Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online