IL SALE ROSA DELL’HIMALAYA - Dr.ssa Cultrera Concetta

IL SALE ROSA DELL’HIMALAYA

sale-rosa

Diverso dal comune sale da cucina, che è costituito essenzialmente da cloruro di sodio, il sale rosa himalayano è puro, molto antico, privo di tossine e di sostanze inquinanti che possono contaminare le tipologie di sale che provengono da mari e oceani.

È ricchissimo di sali minerali, che invece sono del tutto assenti nel sale da cucina. Ne contiene più di 80, tra i quali troviamo calcio, rame, zinco e soprattutto il ferro. Il caratteristico colore rosa è dovuto sia all’elevata presenza di tale minerale, sia al fatto che questa speciale varietà di sale non viene sottoposta ad alcun trattamento sbiancante.

Il sale rosa inoltre non è raffinato e non viene trattato con alcun procedimento chimico. E’ incontaminato: quando viene estratto, risulta puro proprio come quando si era depositato nel suolo migliaia di anni prima. Si presenta in granuli grandi e dalla forma irregolare (ma in commercio si trova anche fino), viene utilizzato in cucina per esaltare il gusto dei cibi esaltandone il sapore ma senza coprirlo, ne basta davvero pochissimo per dare ad ogni piatto quel tocco di gusto in più.

I BENEFICI SONO I SEGUENTI:

  • per le sue proprietà, il sale rosa cristallino dell’Himalaya è ottimo per combattere la tiroide.
  • l’impiego di sale rosa dell’Himalaya, in sostituzione del comune sale da cucina, limita il rischio di ritenzione idricae di ipertensione, poiché il suo contenuto di cloruro di sodio è decisamente ridotto.
  • l’utilizzo di questo sale permette di controllare i  livelli di acquapresenti nell’organismo e la loro regolazione in modo da garantirne il corretto funzionamento.
  • favorisce l’equilibrio del PH a livello cellulare.
  • promuove la salute dei renirispetto all’uso del comune sale da cucina.
  • aiuta la riduzione dei comuni segni di invecchiamento.
  • promuove un miglioramento della capacità di assorbimento degli elementi nutritivipresenti nel cibo lungo l’intestino.
  • è depurante, disintossicante e favorisce l’assorbimento intestinale, aiuta la respirazione e la circolazione sanguigna e rafforza le ossa.
  • può essere anche utilizzato come trattamento di bellezza per la pelle secca, per combattere la cellulite, in quanto apre i pori e libera i tessuti dai liquidi in eccesso e per disinfettare il cavo orale in caso di mal di gola e di raffreddore.

Il sale rosa cristallino dell’Himalaya non ha particolari controindicazioni, ma è bene comunque non esagerare con le quantità, mantenendosi sui 3 o 4 gr al giorno, stando attenti anche all’uso congiunto con il sale marino tenendo conto che quasi tutti gli alimenti che acquistiamo già ne contengono una certa quantità.

E’ possibile trovarlo sia nei supermercati che on line e il costo è più alto rispetto a un normale sale marino anche se dura molto di più perché ne basta una minima quantità per insaporire le pietanze.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online