Spesa di ottobre - cosa non farsi mancare a tavola - Dr.ssa Cultrera Concetta

Spesa di ottobre – cosa non farsi mancare a tavola

spesa-ottobre

Inizia la stagione autunnale, cambia il paesaggio e, come ogni stagione, cambia anche quello che la natura ci offre. Il mese di ottobre dal punto di vista degli alimenti di stagione offre prodotti eccezionali per le loro numerose virtù nutritive. Saper fare la spesa e mettere dentro il nostro carrello gli alimenti giusti, significa comprare cosa genuine, prodotti di stagione ( ricordiamo che il termine “di stagione” è sinonimo oltre che di più sano anche di meno costoso), un passo, a mio avviso, importante che ci permette di vivere bene ed in maniera salutare.

                                   FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE

  • I FUNGHI : per quanto si trovino tutto l’anno, è proprio in autunno che le specie più gustose sono disponibili. Esistono numerosissime specie, di vari colori, forme e anche sapori, l’importante è sapere come cuocerli nel modo più adatto per esaltare tutto il gusto dell’autunno. Inoltre i funghinon contengono grassi e sono un toccasana per il sistema immunitario, soprattutto se vengono mangiati freschi durante questo periodo.
  • LA ZUCCA : la protagonista dell’autunno è senz’altro la zucca, con le sue forme bizzarre e la polpa dolciastra. Al suo interno ci sono anche tanti semi, buoni se lasciati essiccare al sole e ricchi di omega3. La zuccaè largamente utilizzata in cucina, dal primo al dolce si può creare un menù completamente di stagione, inoltre, è povera di grassi e facile da coltivare negli orti. Anche l’olio estratto dai semi di zucca ha le sue proprietà benefiche, riduce il colesterolo nel sangue e previene le malattie arteriosclerotiche.
  • IL RADICCHIO: depurativo per l’organismo e con ottimi contenuti di sali e vitamine.
  • IL CAVOLO : cappuccio, verza, nero e cinese. Mangiatene a volontà, i loro contenuti di acidi grassi polinsaturi omega 3 e omega 6 aiutano l’organismo a depurarsi, a proteggersi e a rinforzarsi.

I cavoli sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C ecc. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori e antiossidanti. Sono depurativi, remineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. Inoltre il cavolo è molto indicato nelle diete dei diabetici perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli degli zuccheri nel sale.

Altre verdure tipiche di questo periodo che non possono mancare nelle nostre tavole sono: bietola, cavolfiore, cicoria, cipolla, erbette, fagioli, finocchi, indivia, lattuga, carote, patate, porro, rafano, rapa, ravanello, rucola, sedano, sedano rapa e spinaci.

Anche la frutta autunnale ha un importante ruolo nella nostra alimentazione in quanto ricca di vitamine, sali minerali e antiossidanti.

  • I CACHI : Il frutto del cachi è ricco di vitamine, in particolare C, potassio e contiene sali minerali quali magnesio, fosforo, calcio e sodio. Possiede una buona percentuale di fibre, per cui è un rimedio contro la stitichezza. Essendo molto ricco di zuccheri semplici, che vengono assorbiti facilmente dall’organismo, dona molta energia e aiuta a combattere lo stress psicofisico, ma non è adatto a chi soffre di diabete e a chi deve seguire diete ipocaloriche.
    Aiuta a mantenere la buona salute del fegato ed è consigliato in caso di cure antibiotiche, in quanto aiuta a mantenere in salute la flora intestinale.
  • Il MELOGRANO : Un frutto che raccoglie dentro di sé tante pepite rosse leggermente acidule è un tesoro di antiossidanti. È  fondamentale durante il periodo autunnale portare in tavola i chicchi di melogranoin quanto aiutano il corpo a mantenersi in salute più a lungo, a prevenire i malanni di stagione e a proteggere i reni. Trovarsi di fronte ad un melograno ed essere incerti su come utilizzarlo è successo a tutti, sgranare i chicchi e metterli all’interno di insalate o macedonie è il modo più semplice. Ma da quelle piccole pietre preziose ricche di vitamine si può ottenere anche un succo, ottimo per la circolazione sanguigna e per tenere sotto controllo il colesterolo, vi basterà utilizzare uno spremiagrumi.

Altri frutti da non farci mancare nella nostra lista della spesa dal fruttivendolo sono: fichi, kiwi, lamponi, mandarini, mele, pere, prugne e uva. Nella spesa di ottobre cominciamo anche a vedere le prime castagne e le prime nocciole.

Tanti, dunque, i frutti e le verdure di questo periodo autunnale, tanti gli apporti nutrizionali che forniscono alla nostra salute.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online