STOMATITE E ALIMENTAZIONE - Dr.ssa Cultrera Concetta

STOMATITE E ALIMENTAZIONE

stomatite

La stomatite è un’infiammazione molto fastidiosa e dolorosa che colpisce la mucosa del cavo orale causando fastidio e dolore in bocca e può colpire sia bambini che gli adulti.

A seconda della sua gravità, dunque, all’interno del cavo orale si può verificare l’arrossamento della mucosa, gonfiore al palato, ma anche la formazione di bolle, tagli o afte. Queste ultime sono delle piccole ulcere che interessano la cavità orale e che, rompendo la mucosa, creano delle dolorose ferite che si presentano come pustole di forma rotondeggiante molto dolenti.

Le cause principali della stomatite sono:

  • La carenza di vitamine: La carenza di vitamine come C, B12, D, ma anche di alcuni elementi essenziali come il ferro possono scatenare la malattia, perché abbassano le difese immunitarie.
  • Scarsa igiene orale: Una scarsa igiene orale porta a gravi complicazioni e a creare un terreno fertile per i batteri, sempre portatori di malattie.
  • Intolleranze alimentari e allergie: che possano abbassare le difese e contemporaneamente impedire l’accesso alle sostanze necessarie per prevenire la malattia.
  • Apparecchi dentali: Per via delle allergie, alcuni apparecchi dentali che sono compatibili con una persona senza malattie possono, invece, scatenare un’infezione di questo tipo in una persona sensibile (basti pensare all’allergia al nichel, per esempio, anche se non viene usato in questi apparecchi).

 

In presenza di una forte infiammazione diventa difficile deglutire, masticare e addirittura parlare e aprire la bocca. In questa fase acuta, quindi, può essere utile fare dei risciacqui con prodotti specifici o farsi consigliare dal proprio medico di fiducia.

 

Quali sono i cibi e le bevande da evitare

Per prevenire la stomatite, quindi, diventa essenziale seguire una dieta che permetta di ritrovare quelle sostanze che servono per l’organismo. In presenza di mucose irritate ed afte, infatti, vanno eliminati innanzitutto gli alcolici e il caffè. Banditi da tavola anche i cibi acidi e irritanti, quelli troppo speziati, salati e piccanti e tutti gli alimenti e le bevande eccessivamente calde.

Agrumi come mandarini e arance rischiano di irritare ulteriormente il cavo orale infiammato.

Sarebbe dunque preferibile ridurre il consumo di frutta secca, peperoncino, cibi croccanti, cioccolato, piatti elaborati, cibi fritti e aceto.

Cibi consigliati

Per lenire l’infiammazione e agevolare la guarigione, al contrario, vanno preferiti prodotti ricchi di vitamina B12, C e D, ferro e acido folico, ma anche verdura, frutta, creme, semifreddi, cereali integrali e yogurt.

È importante, inoltre, prestare particolare attenzione alla temperatura degli alimenti.

Dei veri toccasana per la salute orale, inoltre, possono essere le carni magre, il pesce, i formaggi morbidi, le vongole, le lenticchie, i ceci, ma anche gli alimenti freschi e cremosi, facili da masticare e di consistenza morbida come frullati, frappè, sorbetti, omogenizzati e gelati.

Volendo optare per dei rimedi naturali, infine, piante come l’aglio, la curcuma e il propoli possono aiutare a combattere l’infezione grazie alle loro proprietà.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online