LE PERE E I LORO BENEFICI – Dr.ssa Cultrera Concetta

LE PERE E I LORO BENEFICI

pere

Dolce, succosa e saporita, la pera può considerarsi  un frutto molto apprezzato per il gusto e la digeribilità, di cui esistono moltissime varietà, differenti per forma, sapore, consistenza della polpa e tonalità della buccia. 

Le pere sono costituite  principalmente da acqua, zuccheri e fibre, mentre le proteine e i grassi sono presenti solo in minima parte. Si tratta di un frutto molto ricco di vitamine (A, C, E, B1, B2, B3, B5 e B6) e minerali; fra questi ultimi, i più abbondanti sono il calcio ed il potassio, ma sono presenti anche sodio, fosforo, magnesio, ferro, fluoro, zinco e rame, in buone quantità. 

Contengono antiossidanti e acido folico ed hanno pochissime calorie. 

Le pere apportano numerosi benefici, tra questi ricordiamo i seguenti:

  • Hanno potere energizzante, dovuto alla presenza di zuccheri e delle vitamine B1 e B2, che favoriscono il recupero delle forze.
  • Aiutano la funzionalità intestinale, non solo grazie alla presenza di fibra, ma anche della lignina, che sembra anche prevenire l’insorgenza di tumori al colon. 
  • Contrastano l’invecchiamento della pelle grazie alla Vitamina A e proteggono gli occhi, migliorando la vista. 
  • Danno sazietà, La pera è un frutto particolarmente indicato nelle diete dimagranti, innanzitutto per il contenuto di fibra, che esercita un notevole effetto saziante, ma anche per la presenza di potassio e abbondante acqua, che favoriscono la diuresi, contrastando efficacemente la ritenzione idrica. 
  • Possiede la capacità di far cicatrizzare più velocemente le ferite, grazie alla sinterizzazione della vitamina C e all’elevata quantità di acido ascorbico.
  • Utile in caso di anemia, la pera è ricca di ferro e di rame e questi minerali sono preziosi per quanti soffrono di anemia perché aiutano a combattere stanchezza e debolezza muscolare.

E’ bene consumare la pera lontano dai pasti, sia per l’alto contenuto zuccherino, sia per beneficiare al massimo delle sue proprietà, l’ideale è quindi mangiarla a metà mattina o pomeriggio, come frutto fresco.

Per quanto riguarda la conservazione, è un frutto che matura molto in fretta e va rapidamente incontro a deperimento. Al momento dell’acquisto è pertanto consigliabile l’acquisto di piccole quantità, o comunque pari a quante ne riusciremo a consumare in pochi giorni, anche perché la maturazione avviene con la stessa velocità anche se le pere vengono riposte in frigorifero. 

La pera può inoltre essere utilizzata per la preparazione di diverse ricette dolci, come marmellate, succhi e liquori e si abbina anche ad alimenti salati, molto saporito è l’abbinamento con  i formaggi.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

   

Test intolleranze online >   Prenota una visita >