QUALI ALIMENTI MANGIARE PER PREVENIRE L’ICTUS – Dr.ssa Cultrera Concetta

QUALI ALIMENTI MANGIARE PER PREVENIRE L’ICTUS

ictus

L’ictus è una delle cause più diffuse di morte nel mondo, dopo le malattie cardiache e il cancro. Ci sono sicuramente casi di componenti genetiche ed ereditarie tuttavia se si segue una dieta inadeguata e uno stile di vita segnato dallo stress e dall’ansia, il rischio di soffrire di ictus aumenta.

E’ impossibile evitare un accidente cerebrovascolare ma molti studi confermano che seguire delle abitudini di vita salutari e una dieta a base di alimenti basici sono molto utili per prevenire un ictus del 30%. L’ Ictus non è, infatti, una malattia che colpisce prevalentemente gli anziani ma anche moltissimi giovani colpiti purtroppo anche in modo invalidante. A tal proposito è di fondamentale importanza, per diminuire i rischi di essere colpiti da ictus, seguire delle regole di prevenzione.

La prevenzione si fa misurando costantemente la Pressione Arteriosa, monitorando la presenza di Fibrillazione Atriale e mantenendo uno stile di vita sano e salutare. In tal senso seguire una alimentazione bilanciata e sana come quella prevista dalla dieta mediterranea ha un ruolo determinante ed esistono cibi ad azione protettiva  che andrebbero assunti con regolarità.

Vediamo di seguito quelli che possono essere considerati gli alimenti ideali per la prevenzione dall’Ictus:

Frutta e verdura sono tra gli alimenti più salutari. In questo senso, l’ESC (Società Europea di Cardiologia) raccomanda il consumo di almeno 400 grammi giornalieri di frutta e verdura.

Il pesce, soprattutto se azzurro è una fonte di omega-3 e vitamine del gruppo D e B. In generale, suggeriscono gli esperti, è consigliato portare in tavola salmone, pesce spada, pesce azzurro o trota almeno 2 volte alla settimana.

La frutta secca, se consumata regolarmente in quantità minima, è molto salutare.

Le fibre, le vitamine , i minerali e i cereali integrali attivano un significativo contributo alla prevenzione di ictus.

L’olio di oliva extravergine viene considerato come uno degli elementi che contribuisce maggiormente a proteggere il sistema cardiovascolare.

Latte e latticini sono molto consigliati e vengono associati a una minore incidenza di ictus grazie all’apporto di calcio, magnesio e potassio.

Da evitare sono invece: il consumo di carni rosse e lavorate in quanto apportano un’alta percentuale di sodio, colesterolo e grassi saturi che concorrono ad aumentare il rischio di ictus; il consumo di grassi e condimenti di origine animale ed evitare un abuso di alcool che può esserne una causa scatenante.

Consigliato il consumo moderato di cioccolato fondente, caffè e tè.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

   

Test intolleranze online >   Prenota una visita >