SELENIO USI E BENEFICI - Dr.ssa Cultrera Concetta

SELENIO USI E BENEFICI

selenio

Il selenio è un oligoelemento essenziale per il nostro benessere, perché coinvolto in molti processi vitali per l’organismo. Nell’organismo umano è fondamentale per la sintesi di alcune proteine.

Principali Benefici

  • ha un potente effetto antiossidante:svolge, infatti, un ruolo protettivo nei confronti delle cellule contro l’aggressione dei radicali liberi, contrastando così gli effetti dello stress ossidativo. A questo livello, agisce in sinergia con la vitamina E nel prevenire l’invecchiamento cellulare.
  • è fondamentale per il corretto funzionamento della tiroide: ne regola l’attività e svolge una funzione protettiva nei confronti di questa ghiandola.
  • è importante per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale ed ha un effetto disintossicante : contrasta, infatti, l’azione deleteria di alcuni metalli pesanti (come mercurio e cadmio) che potrebbero intossicare l’organismo. Il selenio può anche essere utile nella disintossicazione nei confronti di fumo, alcool e sostanze stupefacenti.
  • stimola il sistema immunitario, oltre ad avere una funzione anti-infiammatoriae, insieme alla vitamina C, protegge l’organismo dalle infezioni, soprattutto i malanni stagionali e i virus influenzali.
  • è utile per la prevenzione di alcune forme di tumori, in particolare quello alla prostata

 

Una carenza di questo minerale si può avere se si soffre di disfunzioni metaboliche, come l’ipotiroidismo, oppure si verifica in soggetti che hanno subito danni importanti dell’intestino con compromissione della sua funzione, negli anziani e nelle popolazioni che vivono in  aree geografiche in cui il terreno è povero di selenio .

Un deficit di selenio può essere dovuto anche a forte stress psico-fisico che determina anche una carenza di vitamina E. La mancanza di selenio rende l’organismo più vulnerabile a problematiche di salute collegate alla carenza di altri oligoelementi o vitamine. Per esempio, poco selenio può causare una carenza di iodio a livello della tiroide, può determinare debolezza muscolare, abbassamento delle difese immunitarie, aumento dei processi infiammatori, invecchiamento precoce, problemi alla pelle, perdita di memoria, arteriosclerosi e patologie cardiovascolari.

Gli alimenti in cui si trova il selenio

Il selenio si trova principalmente nei cibi di provenienza animale. Sono ricchi di selenio la carne, soprattutto frattaglie (fegato e rene), filetto di manzo, agnello e pollame. Pesci di grossa taglia (come tonno e salmone), ma anche sardine, sogliole, aringa, nasello e merluzzo. Particolarmente ricchi di selenio sono anche i molluschi (soprattutto ostriche, cozze e vongole) e i crostacei (gamberetti).

Il selenio si trova anche nelle uova (nel tuorlo), nel latte e nei suoi derivati, in particolare nei formaggi (soprattutto parmigiano, ricotta e provolone), mentre nello yogurt si trova in quantità minori. Negli alimenti di origine vegetale la concentrazione di selenio è minore che in quelli animali .

Le noci del Brasile e gli anacardi sono tra i cibi vegetali più ricchi di selenio, così come i semi di senape che hanno un buon contenuto in selenio. Le altre principali fonti vegetali di selenio sono soprattutto cereali integrali, riso, orzo, frumento, kamut e mais. Anche crusca, germe di grano e lievito di birra hanno buone quantità di selenio. Il selenio si trova anche nei legumi, in particolare fagioli, lenticchie e ceci .

Tra le verdure quelle che hanno un maggiore contenuto di selenio sono: funghi, cipolle, aglio, broccoli, cavoli, cetrioli, sedano, pomodori e patate. In quantità minori, il selenio si trova in carote, finocchi e zucchine.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

     

Test
intolleranze
online