COSA MANGIARE SE SI E’ A RISCHIO DI TROMBOSI O EMBOLIE – Dr.ssa Cultrera Concetta

COSA MANGIARE SE SI E’ A RISCHIO DI TROMBOSI O EMBOLIE

embolie

Per prevenire la formazione di coaguli e la comparsa di trombosi, entrambi molto rischiosi per la nostra salute, bisogna assumere alimenti adeguati finalizzati a tenere sotto controllo il colesterolo e a migliorare la circolazione. La trombosi e le embolie, infatti, comportano l’ostruzione di un vaso sanguigno che può portare alla morte.

La differenza tra le due è che mentre la trombosi ha origine a livello di vene e arterie, le embolie sono causate dalla migrazione del trombo attraverso i canali circolatori, un rischio latente che corrono milioni di persone che, ad esempio, presentano le cosiddette vene varicose. Non è possibile evitare definitivamente queste condizioni, ma possiamo ridurne il rischio conducendo uno stile di vita sano.

La trombosi e le embolie dipendono sicuramente da diversi fattori che, in generale, fanno riferimento al nostro stile di vita, alla genetica e a diverse malattie correlate. Tra questi alcune cause determinanti potrebbero essere:

  • Avere livelli elevati di colesterolo e trigliceridi
  • Aver subito un intervento chirurgico
  • Assumere pillole anticoncezionali e ormoni estrogeni (soprattutto le donne che fumano)
  • La gravidanza
  • Passare molto tempo seduti
  • Avere problemi di obesità, problemi cardiaci o ai reni

.Quali sono gli alimenti consigliati che possono aiutarci a prevenire la trombosi e le embolie

  • Il limone ideale per rafforzare il sistema immunitario, per eliminare le tossine e per combattere l’effetto dei radicali liberi; il limone è ottimo anche per migliorare la circolazione sanguigna ed aumentare la produzione dei globuli rossi.
  • L’olio di oliva L’olio extra vergine di oliva è ricco di acidi grassi Omega 6, ideale per ridurre il livello di colesterolo cattivo o LDL nel sangue. Grazie all’olio di oliva è possibile mantenere le arterie flessibili e ridurre le placche che possono ostacolare il flusso sanguigno e accelerare la formazione di un trombo.
  • L’avocado è un frutto che non fa ingrassare ed è molto sano.
  • Aglio È ricco di allicina, un enzima medicinale che si prende cura della salute cardiovascolare e del sistema immunitario e che ha un effetto anticoagulante.
  • Il carciofo è un ortaggio ideale per prevenire trombi ed embolie.
  • Il sedano è ricco di antiossidanti, vitamine e un tipo di fitoelementi che regolano la pressione arteriosa. Questo ortaggio, inoltre, aiuta a ridurre il cortisolo nel sangue, l’ormone dello stressche ha un impatto negativo sulla salute cardiovascolare.
  • I Mirtilli grazie a questi frutti e alla loro azione anticoagulante, si può migliorare la circolazione sanguigna.
  • Il vino rosso Bevete un bicchiere di vino rosso al giorno per ridurre le probabilità di un attacco cardiaco o di trombosi. Questo prodotto a base di uva è ricco di potenti antiossidanti, così come di etanolo, un componente che regola il colesterolo cattivo o LDL nel sangue. Il vino rosso, inoltre, riduce e ritarda la formazione di placche nelle arterie e migliora la circolazione sanguigna.

Le carote sono dolci al gusto, si sposano con tutto e aiutano a prevenire trombi ed embolie. Sono un’ottima fonte di beta-carotene, una sostanza in grado di ridurre la possibilità di attacchi cardiaci e di regolare il livello di colesterolo.


Leggi tutti gli articoli
Autore
Sono Concetta (Tina) Cultrera, mi occupo di Nutrizione ed intolleranze. Presso il mio studio eseguo prestazioni di misurazioni antropometriche, valutazione del fabbisogno energetico, indagini alimentari per evidenziare eventuali abitudini alimentari scorrette, educazione e riabilitazione nutrizionale nelle obesità nelle magrezze, nelle patologie metaboliche.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi amici:


Vuoi ricevere ogni settimana tutti gli aggiornamenti?

Iscriviti alla newsletter

Informativa sulla Privacy




Strumento conta calorie

Inserisci il nome o parte di esso dell'alimento di cui vuoi conoscere le calorie. Valore per 100gr



Mi trovi anche sui social network

   

Test intolleranze online >   Prenota una visita >